acqualab.it
  I software Labelab
  Labelab
  Informazioni
    Sei in: News / Novita'

 Tesi di laurea in Costruzioni idrauliche: Stima dei volumi di acque di prima pioggia e modalità di accumulo 

23/01/2013

La necessità di trattamento delle acque di prima pioggia rappresenta una sfida importante e nello stesso tempo un problema nuovo, dal momento che le acque bianche sono state ritenute tradizionalmente “pulite” in quanto non derivanti dal consumo umano.

L’analisi della natura dei processi che coinvolgono le acque di prima pioggia, evidenzia l’impossibilità di descrivere il fenomeno attraverso leggi generali e di individuare una serie di parametri opportuni per la caratterizzazione della qualità delle acque di scolo.

Dalla grande variabilità dei risultati ottenuti negli studi, si evince l’influenza che i fattori climatici e idrologici, nonché le caratteristiche del bacino e della rete fognaria, rivestono nei meccanismi di dilavamento degli inquinanti.

La salvaguardia dei corpi idrici ricettori nei territori fortemente urbanizzati ha imposto la ricerca di nuove strategie di controllo dei deflussi urbani con l’intento di contenere le portate e i volumi scaricati nel corso degli eventi meteorici più critici e di limitare lo scarico di sostanze indesiderabili (in termini sia di massa che di concentrazioni) per l’equilibrio ecologico dei ricettori.

Attulmente, nonostante le varie imposizioni normative, non si è avuto il giusto riscontro per migliorare l'impatto inquinante.

 

Ing. Antimo Adriano Carrieri: L'esperienza lavorativa nell’ambito dell’ ingegneria civile gli ha permesso di approfondire vari aspetti della progettazione (reti idriche, reti fognarie, verifiche idrauliche, ect.) inoltre si è occupato di computi metrici estimativi, elaborazione di documenti per la partecipazione a Gare di appalto e progettazione di ponteggi con il relativo piano di montaggio (P.I.M.U.S.).
Ha particolare interesse per gli aspetti inerenti la sicurezza sul lavoro che ha già avuto modo di approfondire sia professionalmente, sia con specifici corsi di formazione professionali; inoltre la sua specializzazione nel campo dell'idraulica gli ha permesso di approfondire numerose problematiche ambientali legate al rispetto di quanto disciplinato dal D. Lgs 152/06.

Ing. Antimo Adriano Carrieri
email: adriano.carrieri@libero.it



Scarica la tesi in formato PDF
 3601 Kb
Categorie collegate:
Novita'
Tesi e Contributi


  acqualab ricorda:

LabeBlog, Conversazioni Sostenibili nel blog di Labelab
 Cerca nel sito
  Vai
Translate this page
 Menu navigazione
Precedente
Successivo
 Stampa
 Aggiungi ai preferiti
 Invia ad un amico
 Segnala un errore
Coast-Best CO-ordinated Approach for Sediment Treatment and BEneficial reuse in Small harbours neTworks. Approccio coordinato per il trattamento e il riutilizzo sostenibile dei sedimenti in una rete di piccoli porti
 
 
acqualab.it è un progetto di Labelab Srl, visita anche www.rifiutilab.it e www.energialab.it!
 
 
© 2003- Labelab S.r.l. (P.IVA:02151361207) - Tutti i diritti riservati